Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR

Il sito  utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Cliccando su ACCETTO puoi continuare. Grazie

Più giovani e in salute con le vitamine anticaldo

Arriva il gran caldo! In questo mese il nostro corpo vive un momento in cui il rischio disidratazione è elevato, i tessuti si asciugano e le cellule riducono la loro attività metabolica.

Per questo è importante reintegrare la perdita di liquidi, bevendo di più e alternando l’acqua a succhi vegetali non zuccherati per compensare la perdita di Sali minerali e vitamine.

Il caldo inoltre modifica gli equilibri fisico-chimici del corpo che non sempre riesce a trovare da solo la propria armonia.

Oltre a una serie di sintomatologie comuni come capogiri, spossatezza e sonnolenza, anche circolazione e digestione possono risentirne in maniera diversa: non dimentichiamo però che la scarsa intolleranza al caldo è frutto il più delle volte di abitudini alimentari e stili di vita errati. Che fare?

NO: a cibi spazzatura come patatine fritte, sottaceti, popcorn, merendine industriali, ma anche a pancetta, strutto, lardo,e gli alimenti conservati, cacao, cioccolato, alcool e tabacco. No anche a cibi acidi come aceto, vino, birra, liquori, formaggi stagionati e bianco d’uovo, carni, zucchero bianco e biscotti

SI: a cibi crudi, germogli (in particolare di soia, crescione, girasole, frumento, grano, trifoglio rosso, senape, lenticchie) da usare tutti i giorni a piccole dosi. Si ai cibi alcalini, come ad esempio tutte le verdure, soprattutto di colore verde, mandorle e derivati, olio d’oliva spremuto a freddo, olive nere, banane, avocado ecc.

Sostituite i dolci di pasticceria con succhi naturali e frullati di frutta.