Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR

Il sito  utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Cliccando su ACCETTO puoi continuare. Grazie

  • '
    '

La primavera dell’anima

"La primavera dell’anima arriva quando vuole, non segue una stagione, ma dà i suoi frutti quando un cuore si risveglia allo sbocciare di una nuova emozione." 
Sa Shan

Maggio anticamente era considerato il mese più importante della primavera: molti frutti sono già cresciuti e aspettano solo di maturare. La natura di maggio è al massimo della sua espansione e del suo colore e tutta la materia vivente, vegetale e animale si rigenera a ritmi incredibili. Non è un caso che maggio in tutte le antiche culture fosse visto come il mese ideale per l’accoppiamento e la fertilità.

Maggio è però un mese insidioso, in quanto fa da cuscinetto tra la primavera avanzata e l’estate, ed è dunque una fase di assestamento per il nostro organismo. Pertanto dobbiamo proseguire anche in questo mese l’opera di smaltimento delle tossine avviata da febbraio e contemporaneamente attivare nuove energie facendo piccoli aggiustamenti nel nostro stile di vita.

Quando è possibile, specie nei giorni di sole e quando le temperature lo consentono, lasciamo nude alcune parti del corpo, oppure distendiamoci sull’erba a contemplare il cielo e la maestosità degli alberi sopra di noi.
Se possediamo un giardino, proviamo a camminare per qualche minuto sull’erba piena di rugiada del primo mattino. Al termine rientriamo in casa e sottoponiamoci a un bel pediluvio caldo: è incredibile l’energia che ne possiamo trarre per tutta la giornata!!!