Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR

Il sito  utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Cliccando su ACCETTO puoi continuare. Grazie

  • '
    '

Coltiviamo il silenzio

Da poco ci siamo lasciati alle spalle il periodo sfavillante delle feste: siamo ancora nel cuore freddo e oscuro dell’inverno. E’ questo il momento per dialogare in profondità con noi stessi, è il momento dell’ascolto verso di noi, un ascolto che può aprirci le porte del mondo, predisponendoci a una nuova modalità di vivere.

Quindi coltiviamo il silenzio, primo requisito per un sano ascolto: stando in silenzio e meditando emergono i suoni più veri e sinceri di noi, le sensazioni più nascoste.

Mettiamo anche da parte il giudizio, la critica verso gli altri: invece di puntare il dito verso i comportamenti altrui che ci irritano, spostiamo lo sguardo su ciò che questi comportamenti suscitano in noi e ne guadagneremo in autostima e inoltre le nostre relazioni miglioreranno

Guardiamo dentro di noi per capire se la direzione che vogliamo prendere per la nostra vita è quella giusta per noi.

Cerchiamo infine di coltivare la gratitudine: l’inverno, simbolicamente la stagione in cui le intemperie del tempo e della vita si fanno più ostili, ci insegna a coltivare un atteggiamento di umiltà e gratitudine che ci portano a tirar fuori le nostre risorse più profonde.