Leggi l'informativa del Regolamento Europeo GDPR

Il sito  utilizza cookies per una migliore esperienza di navigazione. Cliccando su ACCETTO puoi continuare. Grazie

Alimentazione naturale

Il cibo come stile di vita naturale

  • L’estate sta sfumando ed entriamo in quella che la Medicina Tradizionale Cinese definisce come la quinta stagione, che coincide con la tarda estate e inizio autunno, il momento in cui, se abbiamo seminato bene, ci troveremo a raccogliere i frutti della nostra semina, questo sia dal punto di vista pratico che per quanto riguarda la nostra evoluzione personale.

  • Una radice poco conosciuta, e che per mia fortuna trovo nel mercato contadino del lunedì dove mi servo, è il “daikon”.

  • Tipica pianta aromatica estiva, la menta non può mancare durante le calde giornate di luglio.

  • Verdi , brune o rosse, a seconda dei diversi pigmenti con cui assorbono la luce, le alghe racchiudono le sostanze più preziose dei mari e dei laghi. Il loro spazio vitale è l’acqua “solcata” dalla luce, che nel suo incessante scorrere e fluttuare plasma e rinnova la vita.

  • Maggio richiede per le sue caratteristiche un surplus di energia per rispondere alla sollecitazione del metabolismo e dell’attività neurovegetativa Per questo occorrono alimenti leggeri ma rigeneranti, come tutte le erbe verdi e ricche di clorofilla e principi amari, i germogli, i legumi freschi.

  • In questo periodo sono maturate le nocciole. Sono semi oleosi particolarmente indicati per la stanchezza autunnale.

  • Tra i cereali in primavera consumiamo l’orzo, reperibile nelle due varianti: orzo mondo, più integrale, e orzo perlato, al quale è stato rimosso il rivestimento esterno, pur conservando ancora parte del suo valore nutritivo.

  • I cibi biologici si fanno sempre più strada nei piccoli e grandi mercati: privi di pesticidi e additivi chimici, assicurano un doppio benessere, tutelano la salute e l’ambiente.

  • Arriva il gran caldo! In questo mese il nostro corpo vive un momento in cui il rischio disidratazione è elevato, i tessuti si asciugano e le cellule riducono la loro attività metabolica.

  • Per chi soffre di “sensibilità al glutine” molti sono i cereali consentiti, anche se va detto che al giorno d’oggi troviamo il glutine non solo in alcuni cereali e loro derivati, ma anche in moltissimi alimenti insospettabili e anche in alcuni farmaci e integratori.

  • La nespola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed è originaria dell’oriente. E’ ricca di acqua, fibre, potassio, calcio, magnesio, vitamine C e B e folati.

  • A marzo l’organismo richiede un surplus di energia.

  • Siamo nel pieno periodo invernale. Per cena ho cucinato una zuppa riscaldante particolarmente adatta in questo momento dell’anno, la zuppa di miglio e zucca.